fbpx

Faccette dentali estetiche, cosa sono e come si applicano

Le faccette dentali estetiche sono ad oggi la soluzione migliore e più rapida per risolvere gli inestetismi legati ai denti. Sappiamo, infatti, quanto il sorriso possa essere importante per una persona, specialmente per la propria immagine. Vediamo dunque di che si tratta.

Faccette dentali estetiche: che cosa sono

Le faccette dentali, note anche con il nome di “veneers”, possono essere definite delle vere e proprie protesi caratterizzate però da uno spessore sottilissimo, paragonabile alla consistenza delle lenti a contatto, e che vengono applicate sulla superficie del dente allo scopo primario di migliorare l’aspetto estetico del sorriso.

Nonostante non siano la sola ed unica soluzione di tipo odontoiatrico utile a rendere un sorriso più smagliante, le faccette estetiche dentali sono in ogni caso uno strumento innovativo che può rivelarsi vantaggioso per migliorare i vari difetti dei denti per forma, colore ed anche per la posizione. Nei centri specializzati in ortodonzia che applicano le faccette dentali come il nostro Centro Medico Petrazzuoli queste sottilissime protesi possono essere adottate anche per modificare in forma correttiva il diastema, ovvero la distanza eccessiva che si forma tra due denti.

L’applicazione delle faccette dentali presenta anche un altro vantaggio: oltre a migliorare la qualità del sorriso, infatti, questa soluzione odontoiatrica permette di riacquistare la funzionalità della masticazione in modo del tutto naturale.

In genere le faccette dentali vengono realizzate in porcellana o in materiale composito e, una volta applicate, rivestono totalmente il dente o la completa arcata (superiore o inferiore a seconda della necessità), riportando il sorriso del paziente a nuovo splendore.

I piccoli difetti dei denti, come la forma, la posizione o il colore, possono essere così celati proprio con l’utilizzo delle faccette dentali che, come già spiegato, possono essere considerate delle piccole protesi poco invasive.

I diversi tipi di faccette dentali

Le faccette dentali più frequentemente utilizzate sono quelle definite indirette, realizzate in ceramica o porcellana. Queste hanno un costo considerevole in quanto, la loro realizzazione, è curata in laboratori specializzati e la loro durata si estende ai dieci anni.

Vi sono poi le faccette definite dirette, realizzate in materiale composito, lo stesso tipo di materiale con il quale si eseguono le otturazioni, caratterizzate da un costo contenuto che quindi possono essere utilizzate da un numero più alto di persone.

Per questo tipo di faccette dentali è spesso necessaria solo un’unica seduta durante la quale il composto sarà modellato sulla dentatura. Il fatto che le faccette “dirette” abbiano un costo minore non è dovuto alla scarsa qualità del materiale ma al fatto che possono essere rimodellate, cosa impossibile per quelle “indirette” in ceramica. La durata nel tempo delle faccette dirette è di circa tre anni e il loro costo ammonta a circa un terzo rispetto alle faccette in porcellana. Studi recenti attestano la resistenza delle faccette e confermano l’esito di una dentatura priva di imperfezioni.

Negli ultimi tempi sono comparse sul mercato anche le faccette in disilicato di litio. Poiché le faccette realizzate in composito possono avere lo svantaggio di perdere lucentezza col tempo, i pazienti stanno scegliendo sempre più di frequente le faccette in ceramica o in disilicato di litio e, inoltre, si ricorre a queste ultime quando c’è il pericolo che quelle in ceramica possano scheggiarsi per motivi diversi.

In che occasione possiamo ricorrere alle faccette dentali estetiche?

Abbiamo già anticipato quali sono i problemi che possiamo risolvere con l’utilizzo delle faccette dentali estetiche per ottenere un sorriso quasi perfetto. Applicando le faccette, infatti, possiamo agire per risolvere disarmonie nella posizione dei denti, possiamo intervenire sulla loro forma, sul colore e sulla lunghezza.

In sintesi le faccette estetiche consentono di trovare soluzioni a inestetismi o difficoltà masticatorie legate alle seguenti problematiche:

  • diastema;
  • denti in parte scheggiati;
  • denti di piccole dimensioni o consumati;
  • denti macchiati o di colore giallo;
  • denti storti;
  • denti che hanno ancora residui di vecchie otturazioni.

 

Consideriamo ad esempio la voce relativa ai denti storti. Possiamo renderci conto che, oltre a rappresentare un problema di tipo estetico che può avere ripercussioni anche sulla propria autostima e nelle relazioni interpersonali, questa problematica porta con sé altre complicazioni come quelle elencate qui di seguito:

  • difficoltà nella masticazione;
  • problemi nello svolgere la quotidiana igiene orale;
  • problemi nel chiudere le labbra correttamente (a causa del disallineamento);
  • modifica asimmetrica del volto.

I vantaggi nell’applicazione delle faccette dentali estetiche

Le faccette dentali dunque risolvono numerosi disagi per il nostro apparato dentale. Rivestendo completamente il dente con le faccette verranno automaticamente coperti gli inestetismi come le macchie, l’ingiallimento ed altro causati da cattive abitudini o dall’invecchiamento. I denti, così, potranno ritrovare il proprio splendore, sintomo anche di salute.

Con le faccette è possibile correggere un dente non posizionato correttamente. Ordinando e riallineando i denti con le faccette tutta l’arcata dentale e la funzione dedicata alla masticazione ne verrà sicuramente avvantaggiata senza dover più fare rinunce a tavola.

Le faccette risultano particolarmente utili nei casi di denti danneggiati dal bruxismo, con denti scheggiati, rotti o medicati con otturazioni di tipo vecchio. Grazie all’applicazione delle faccette ogni difetto scomparirà ed anche la masticazione ne trarrà giovamento.

Lo stesso effetto potremo averlo sui denti storti. L’adozione delle faccette dentali in questo caso può essere un trattamento utile per le migliorie che procura alla masticazione e per correggere il disturbo del diastema, lo spazio che si crea tra un dente e l’altro, di frequente tra gli incisivi superiori o inferiori. In questo caso si usa adottare due semplici faccette leggermente più grandi rispetto ai denti che risolvono sia l’inestetismo che il conseguente eventuale difetto di fonazione.

Ultima, ma non meno importante, è la funzione sbiancante che le faccette consentono di applicare ai denti. Infatti le macchie presenti saranno coperte dalle lamine, riportando il dente al suo splendore per un lasso di tempo molto lungo oltre a donare allo smalto quella brillantezza che aveva perso nel corso del tempo per colpa di cibo, fumo o bevande come il caffè.

L’applicazione delle faccette dentali

Le faccette sono applicate al dente tramite una colla speciale senza nessun tipo di rischio per i denti. Questo tipo di intervento necessita di pianificazione accurata e un metodo specifico da individuare per ogni singolo paziente.

Applicare le faccette dentali estetiche è una procedura di grande precisione che impone al paziente di fare riferimento solo a professionisti con una grande esperienza, come i dentisti che fanno parte del nostro staff al Centro Medico Petrazzuoli.

Il primo passo consiste nell’effettuare una visita preventiva dove il dentista, insieme al paziente, focalizza il risultato che si vuole ottenere e pianifica le azioni necessarie per raggiungerlo anche con l’ausilio delle nuove tecnologie.

Lo step successivo è la limatura della superficie dei denti che saranno trattati. Con questo passaggio il dentista rimuove lo strato di smalto del dente per consentire un fissaggio stabile, duraturo e solido delle faccette.

In genere durante questo trattamento non c’è necessità di ricorrere all’anestesia locale, poiché la limatura riguarda soltanto la superficie del dente. Nel caso il paziente avverta fastidio o dolore blando si potrà adottare un tipo di sedazione locale che risolverà il disagio.

Attraverso le tecniche di ultima generazione, il dentista rileva poi le impronte del cavo orale con estrema precisione.

Il passaggio successivo è la scelta del colore delle faccette che il dentista, unitamente alla propria esperienza, sceglie con l’ausilio di una procedura mirata ad individuare la gradazione di colore precisa che risulti armonica con il carnato del viso del paziente.

Per valutare la qualità del lavoro ed avere un’anteprima del risultato che si otterrà, il dentista si avvale di prove estetiche, indispensabili per agire eventuali modifiche prima di procedere con l’applicazione definitiva delle faccette dentali.

Per applicare le piccole protesi, il dentista utilizza una speciale resina incolore e adesiva, per saldare la faccetta al profilo del dente e si avvale di una lampada polimerizzatrice che favorirà il fissaggio definitivo.

I pro e i contro delle faccette dentali estetiche

È indubbio che le faccette dentali estetiche permettono ai denti di restare più bianchi e brillanti con una copertura totale di qualsiasi macchia o colorazione difforme della superficie. Per quanto riguarda la parte estetica, l’applicazione delle faccette è una procedura di ricostruzione assolutamente non invasiva che garantisce un miglioramento dell’aspetto generale dell’ovale del viso, perché concorre nel portare il sorriso alla sua migliore espressione, maggiormente armonica e omogenea. Oltre al vantaggio estetico, l’uso delle faccette implica anche un miglioramento delle funzionalità del cavo orale e della salute complessiva del dente.

Abbiamo poi già parlato dei vantaggi delle faccette in caso di bruxismo o in presenza di danni provocati dalla parodontite o ancora con i problemi causati dal diastema.

L’applicazione delle faccette estetiche ai denti è garantita, sia per l’estetica che per la tenuta, dalla resina di alta qualità che garantisce una perfetta aderenza all’intera superficie del dente.

Seppure di poco conto vi sono anche degli svantaggi. Uno di questi è il fatto che vi sia la necessità di limare una piccola porzione della superficie del dente per fare in modo che la minuscola protesi trovi un alloggiamento adeguato. Un altro piccolo problema può provenire dal fumo poiché, col tempo, il fumo della sigaretta può alterare il colore delle fascette verso lo scuro.


Articolo scritto da:

Dott.ssa Nicoletta Petrazzuoli

Specialista in Odontoiatria Pediatrica del Centro Medico Petrazzuoli


Contattaci

Telefono

Dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 08:30 alle ore 19:00
Sabato dalle ore 08:30 alle ore 12:00

+39 0823.341052
+39 0823.1970603

Whatsapp

Nel testo del messaggio scrivi i tuoi dati e la prestazione richiesta.
Sarai ricontattato il prima possibile.

+39 331.2428683

E-mail

Nel testo del messaggio scrivi i tuoi dati e la prestazione richiesta.
Sarai ricontattato il prima possibile.

info@centromedicopetrazzuoli.it

Domande e risposte sulle faccette dentali

Per concludere proveremo a riassumere gli aspetti fondamentali delle faccette dentali rispondendo ai quesiti in genere posti da chi decide di adottarle.

Occorre fare qualche tipo di manutenzione sulle faccette dentali?

Non è richiesto alcun tipo di manutenzione a patto che si eviti di mordere alimenti troppo duri, proprio come facciamo con i denti naturali, specie gli incisivi anteriori. E proprio come si usa fare con i denti naturali è consigliabile un controllo dal dentista ogni sei mesi circa. Al fine di mantenere in perfetto stato le mini protesi, è necessario osservare una costante igiene orale lavandosi i denti ogni giorno e più volte, fare regolarmente una pulizia professionale dal dentista e, se possibile, evitare il fumo.

L’applicazione delle faccette dentali è dolorosa?

Come abbiamo anticipato, non dovendo rimuovere parti del dente a parte la limatura della superficie, il trattamento per applicare le faccette è praticamente indolore e in genere non è necessaria alcuna anestesia. Solo nel caso in cui il paziente abbia una maggiore sensibilità che potrebbe causargli disagio si procederà con una leggera anestesia locale.

Qual è la durata delle faccette dentali estetiche?

È indubbio che una buona igiene dentale da mantenere sia a casa che con una visita periodica dal dentista, permetta alle faccette di avere lunga vita, Infatti, queste semplici regole possono far durare le faccette anche per un periodo di circa venti anni prima che si renda necessaria una sostituzione.

Le faccette dentali si possono rompere o staccare?

Questo problema non si verifica se l’applicazione delle faccette dentali, ovvero la cementazione, è eseguita correttamente e con adesivi di qualità. La cosa fondamentale, infatti, è quella di usare sempre prodotti di elevato standard qualitativo per eseguire il trattamento.

In genere, comunque, le faccette non presentano rischi di rottura o di scollamento ma occorre ricordare che è necessario adottare un comportamento più che altro ispirato al buon senso del paziente. Chiaramente le faccette saranno a rischio se il paziente è affetto da bruxismo, se è solito mordersi le unghie o se morde cibi troppo duri. Tutte queste azioni ovviamente mettono a rischio le faccette perché potrebbero causarne la rottura.

L’applicazione delle faccette dentali estetiche è uno dei trattamenti che noi dello Studio Medico Petrazzuoli curiamo particolarmente ma, in generale, tutti i nostri protocolli hanno un elevato tasso di sicurezza e predicibilità poiché utilizziamo le nuove tecnologie insieme alla nostra consolidata esperienza. Il nostro staff, specializzato per competenza e conoscenze, sarà al vostro fianco costantemente, sia nella fase preliminare come in quella dopo il completamento del trattamento. La nostra esperienza, la nostra passione e la professionalità sono totalmente al vostro servizio, contattateci con fiducia.

Commenta in risposta

Your email address will not be published.

Open chat