fbpx

Odontoiatria Pediatrica

L'equipe odontoiatrica del Centro Medico Petrazzuoli si prenderà cura del sorriso dei tuoi bambini


Prestazioni
  • Visita odontoiatrica pediatrica
  • Igiene professionale
  • Sigillatura solchi
  • Fluoroprofilassi
  • Trattamento delle carie
  • Ortodonzia intercettiva

Contattaci

Telefono

Dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 08:00 alle ore 20:00
Sabato dalle ore 08:00 alle ore 15:30

+39 0823.1970603

Whatsapp

Nel testo del messaggio scrivi i tuoi dati e la prestazione richiesta.
Sarai ricontattato il prima possibile.

+39 331.2428683

E-mail

Nel testo del messaggio scrivi i tuoi dati e la prestazione richiesta.
Sarai ricontattato il prima possibile.

info@centromedicopetrazzuoli.it

Odontoiatria Pediatrica

L’odontoiatria pediatrica o infantile è quella branca dell’odontoiatria che si occupa della salute orale dell’individuo in età evolutiva, a partire dalla nascita fino al completamento della crescita.

L’ odontoiatra pediatrico (spesso chiamato il dentista per bambini) è infatti un odontoiatra “dedicato” alle problematiche pediatriche. Deve possedere tutte le competenze tecniche nel campo dell’odontoiatria pediatrica ma anche capacità interattive, umane e psicologiche, per poter instaurare un rapporto di fiducia con il bambino.

Tale rapporto permette una maggiore collaborazione e consente ai più piccoli di vivere la seduta odontoiatrica in modo piacevole, sereno e non traumatizzante.

L’odontoiatra pediatrico, chiaramente, deve avere una preparazione specializzata in questo ambito poiché l’interazione con il bambino è completamente diversa dall’approccio con l’adulto oltre al fatto che, sia il tipo di patologie sia le cure di odontoiatria pediatrica, necessitano di particolare attenzione e sono caratterizzate da modalità differenti rispetto al protocollo utilizzato per l’adulto.

Il motivo principale per il quale è importante curare la carie dei denti decidui, nonostante siano destinati a cadere, è che essi svolgono un proprio ruolo all’interno dell’arcata e cioè servono come veri e proprio mantenitori di spazio per gli elementi permanenti. La precoce perdita di un elemento deciduo, dovuta per esempio a carie, può causare problematiche di allineamento dentale, dovendo intervenire con apparecchi ortodontici per mantenere artificialmente lo spazio al dente permanente.

L’intento dell’odontoiatria pediatrica dunque è quello di dare i giusti strumenti sia al bambino che ai genitori, per guidare e orientare entrambi nell’adottare le buone abitudini in merito all’igiene orale. L’odontoiatria pediatrica promuove, oltre alle corrette scelte alimentari atte ad evitare la comparsa della carie, anche il costante monitoraggio della salute orale del bambino.

Come abbiamo già sottolineato, in molti casi è necessario curare sin da subito i denti da latte del bambino poiché la loro compromissione, a causa di carie o caduta prematura, potrebbe causare problemi di corretta posizione dei denti permanenti. Oltre a questa motivazione in generale si tende a curare la carie dentale poiché essa rappresenta sempre un foco infettivo che può propagarsi ad altre zone dell’organismo o ad altri elementi dentali.

L’odontoiatria pediatrica si occupa di curare bambini anche in tenerissima età proprio perché utilizza una metodologia che favorisce sia la serenità del bambino, sia la sua cooperazione durante la seduta. La figura dell’odontoiatra pediatrico, inoltre, si occupa di individuare e curare anche alcune delle molte patologie che interessano il cavo orale come la classica carie, le malattie croniche delle gengive causate dalla placca batterica, i problemi legati a squilibri della mineralizzazione, le anomalie della crescita e della fuoruscita dei denti o le lesioni da trauma. La figura dell’odontoiatra pediatrico è importante anche per quei bambini con necessità speciali, quali affetti da sindromi o handicap, dato che alcune di queste condizioni interessano anche il cavo orale.

L’odontoiatra pediatrico dunque, si occupa prevalentemente di:

  • Prevenzione delle patologie del cavo orale
  • Cura delle carie
  • Ortodonzia intercettiva

Prevenzione delle patologie del cavo orale in Odontoiatria Pediatrica

Educare alla prevenzione, adottando il concetto che in qualsiasi ambito la prevenzione è senz’altro migliore della cura, significa dare una serie di consigli su una corretta igiene orale domiciliare al fine di prevenire la formazione di placca batterica, quindi anche all’uso corretto dello spazzolino adeguato all’età, nonché consigli dietetici volti a ridurre l’uso degli zuccheri e a favorire l’assunzione di frutta e verdura.

Il modo migliore per curare i denti dei vostri bambini

Il Centro Medico Petrazzuoli identifica nella provincia di Caserta i destinatari dei suoi servizi di odontoiatria pediatrica, in pazienti di età compresa da zero ai 18 anni, ovvero una fascia di intervento che preveda le varie fasi di crescita del piccolo paziente.

È evidente che, in base alle varie fasce di età, ci saranno azioni mirate e specifiche a seconda delle esigenze. Diamo dunque uno sguardo veloce a queste azioni da compiere e alle conseguenti buone pratiche suggerite:

1) Età dei denti decidui ovvero dai 0 ai 5 anni. In questo lasso di tempo è fondamentale fare in modo che i denti di latte restino sani e integri per far sì che la loro funzione sia ottimale. Si consigli, per tanto, di effettuare una prima visita odontoiatrica intorno ai 3 anni, età in cui si completa la permuta della dentizione decidua.

Il protocollo preventivo necessario nell’ambito dell’odontoiatria pediatrica, in questo caso sarà il seguente:

  • Verificare il corretto stato dello smalto dentale di tutti i denti.
  • Dimostrare ai bambini e ai genitori le corrette manovre e abitudini di igiene orale.
  • Consigliare un’alimentazione sana, possibilmente scarsa in zuccheri e ricca di alimenti solidi che stimolino la masticazione.
  • Se presenti, indirizzare il bambino all’abbandono di eventuali abitudini orali viziate, quali la suzione del dito, l’utilizzo prolungato del ciuccio o del biberon (fino ai 2 anni).
  • Sconsigliare l’allattamento a demanda, e sottolineare fortemente l’importanza di lavare i denti prima dell’addormentamento.
  • Nel caso in cui il bambino presenti già difetti di occlusione o masticazione si suggerisce di intervenire con dispositivi di ortodonzia intercettiva.

2) Età della dentizione mista primaria (età compresa tra i 6 e gli 8 anni). È in questo lasso di tempo che spunteranno sia gli incisivi inferiori che quelli superiori definitivi e, a seguire, i molari definitivi. Sarà dunque fondamentale adottare le seguenti buone pratiche consigliate dagli esperti:

  • Rendere indipendenti i bambini riguardo le manovre di igiene orale
  • Sigillare preventivamente, con una resina trasparente/bianca, i molari permanenti.
  • Controllare lo stato di salute di tutti i denti, delle gengive, lingua e mucose.
  • In questo momento è importante diagnosticare eventuali maloclussioni e intervenire con dispositivo ortodontici per indirizzare le arcate ad occludere correttamente; accompagnare e eventualmente correggere l’eruzione degli incisivi e dei primi molari.

4) Età della dentizione mista definita tardiva (periodo dai 10 ai 12 anni). Dagli 8 ai 10 anni si ha una pausa nella permuta dentale. Una volta conclusosi l’intervallo di pausa della permuta, avrà luogo una nuova sostituzione dei denti che interesserà le zone a lato della bocca e che permetterà di completare l’eruzione di tutti i denti permanenti. Da questo momento sarà importante procedere come segue:

  • Ottimizzare l’igiene orale
  • Proseguire con l’assunzione di cibi duri per lo stimolo della dentizione ed evitare il più possibile gli alimenti responsabili della carie.
  • Intercettare le malocclusioni per intervenire con dispositivi ortodontici; in questo periodo è importante monitorare l’eruzione dei canini e dei premolari.
  • Mantenere la buona norma di una visita di controllo dal dentista pediatrico ogni sei mesi.

5) Età puberale e termine della crescita (tra i 12 e i 18 anni). Monitorare la permuta dei denti del giudizio; controllare se la loro fuoriuscita sia senza complicanze o se si debba intervenire con interventi chirurgici. Oltre i 15/16 anni non è più possibile correggere eventuali maloclussioni con dispositivi funzionali, in quanto la crescita è giunta a termine. Si può tuttavia intervenire con dispositivi fissi o, se necessario, interventi chirurgici. Anche in questo caso, la preparazione professionale del dentista pediatrico potrà fare la differenza poiché il paziente si trova nell’arco di età che copre l’adolescenza e l’approccio alle cure richiede maggiore tatto, oltre ad una indispensabile capacità nel gestire l’interazione durante la cura.

A che età portare il bambino alla sua prima visita odontoiatrica

Seguendo le indicazioni dei professionisti del settore, i genitori dovrebbero accompagnare il proprio bambino ad una visita dal dentista pediatrico sin dal primo anno/secondo di età. Il motivo di questo suggerimento si trova nel fatto che è fondamentale costruire sin da subito un rapporto di reciproca fiducia tra il dentista dei bambini e il piccolo paziente, annullando se possibile ogni forma di timore in quest’ultimo.

Per questo motivo sarà importante che ci si rechi dal dentista pediatrico in una prima sessione di controllo, evitando di portare il piccolo in concomitanza di un problema ai denti (magari anche con dolore), al fine di non fare associare al bambino la figura del dentista ad un senso di timore o trauma. Potremo così evitare che si crei un’associazione negativa tra evento doloroso e figura del dentista, da parte del bambino. Una volta effettuata la prima visita, i piccoli pazienti dovranno rispettare una cadenza di 6 o 12 mesi in merito ai controlli di odontoiatrici, così che il dentista pediatrico possa controllare lo stato di salute dei denti, la loro crescita corretta e dare suggerimenti su igiene e alimentazione in modo da vigilare sulla crescita proporzionata e sana della dentizione.

L’importanza della cura dei denti di latte

I dentisti pediatrici raccomandano ormai da diverso tempo la cura dei denti da latte. Questi devono essere sempre mantenuti in perfetto ordine poiché rappresentano la base di una futura arcata dentale sana e forte. I denti di latte sono importanti anche perché preservano l’alveolo dove alloggeranno i denti permanenti, guidando la loro crescita. Inoltre sono importantissimi per la masticazione, per la dizione e, ultima ma non trascurabile, una buona estetica.

Odontoiatria pediatrica: misure per la prevenzione della carie dentale

Sappiamo che la migliore prevenzione per evitare la formazione della carie è quella di pulire i primi dentini che spuntano utilizzando una sottile garza sterile. In seguito, è necessario abituare il bambino ad aver cura della propria igiene orale introducendo la buona pratica dell’utilizzo dello spazzolino al termine di ogni pasto.

Ribadiamo anche l’importanza dell’alimentazione corretta che preveda scarsa assunzione di alimenti con grandi quantità di zucchero come i succhi di frutta, le caramelle o la marmellata o ancora, l’ abitudine di intingere il ciuccio nel miele. Lo Studio Petrazzuoli, a questo proposito, segnala qui di seguito due profilassi preventive molto importanti.

La prevenzione tramite la sigillatura dei solchi

Un interessante metodo alternativo di prevenzione odontoiatrica è l’uso dei sigillanti.

La sigillatura è una procedura molto semplice che consiste nell’applicare un composto dentale fotoindurente a rilascio di fluoro; questo viene applicato sui denti per sigillare solchi e fessure, e permette di evitare il facile accumulo di residui alimentari e placca batterica, responsabili dei processi cariosi.

Si consiglia la sigillatura dei solchi e delle fessure dopo due anni dall’eruzione sia dei primi che dei secondi molari (7/8 anni di età). Obiettivo della sigillatura è quello di preservare il dente sano fino all’età adulta, per cui si raccomanda la sigillatura a tutti i bambini. Si tratta di una procedura non dolorosa, non invasiva e per la quale non serve anestesia.

L’azione fondamentale della fluoroprofilassi

La fluoroprofilassi, per via topica, consiste nell’applicazione di un gel a base di fluoro, che ha come obiettivo la remineralizzazione dello smalto, l’inibizione della crescita batterica e della produzione di acidi.

Questa pratica si esegue presso lo studio odontoiatrico, che con l’applicazione (per pochi minuti) di mascherine monouso contenente gel a base di fluoro permette di ottenere l’effetto preventivo. Si può applicare a qualsiasi età in quanto non è fastidiosa né dannosa.

Considerazioni sulla cura delle carie

I principali problemi odontoiatrici in età infantile sono rappresentati prevalentemente dalle carie. Negli ultimi anni si dà sempre maggiore importanza alla cura delle carie in età infantile (superando il vecchio concetto che tanto i denti da latte devono cadere poiché abbiamo spiegato l’importanza della loro salute all’interno della bocca).

La cavità orale è un sistema biologico e, in quanto tale, va preservato da infezioni croniche (processi cariosi) che possono generare patologie in altri organi.

La terapia delle carie è in genere conservativa (cura dei denti cariati, terapia canalare, pulpotomia), cercando di evitare il più possibile l’estrazione dei denti.

Sarà importante anche la corretta gestione dei piccoli traumi dentali che avvengono durante lo sport o il gioco (è utile ricordarsi che i denti da latte, se cadono per un trauma subito, non vanno reimpiantati nell’alveolo).

Ortodonzia intercettiva

Compito dell’odontoiatra infantile è anche quello di intercettare quadri di malocclusioni (morso crociato, morso aperto, discrepanze nella crescita del mascellare e del mandibolare), che possono generare crescite anomale delle strutture facciali tali da portare a quadri più complessi.

Varie apparecchiature possono essere utilizzate in modalità sia mobile che fissa o invisibile e riguardano prevalentemente trattamenti che agiscono sulle strutture ossee, mascellari e mandibolari per una corretta terapia odontoiatrica-ortopedica.

Il modo giusto per preparare il bambino alla sua prima sessione con il dentista pediatrico

Da quanto abbiamo detto fino ad ora si evince l’importanza della cura dei denti del bambino che risulta essere la base per una crescita armonica della forma del viso, sia per una corretta occlusione (diretta responsabile di una corretta masticazione).

Da ciò ne consegue che, la prima visita dal dentista pediatrico, è per il piccolo paziente un momento importante e molto delicato. L’evoluzione futura della salute dentale del bambino prende il via proprio da questo primo approccio che, quindi, deve essere organizzato in modo adeguato per far sì che produca il miglior risultato possibile. Per poter costruire sin da subito un buon rapporto di interazione e collaborazione tra il dentista dei bambini e il piccolo paziente, sono necessari alcuni accorgimenti che vi suggeriamo di adottare. L’intento di questi consigli è quello di portare sia il bambino che i genitori a familiarizzare con la visita odontoiatrica per eliminare alla radice eventuali paure erroneamente collegate alla visita dal dentista e associate al timore di provare dolore. Per mantenere in salute i denti del bambino, dunque, vi suggeriamo di adottare queste semplici regole esposte di seguito:

  • con molta semplicità informatelo che il dentista guarderà e conterà i suoi dentini;
  • ricordategli che il dentista gli parlerà poi di come si lavano i denti nel modo giusto per mantenerli sani;
  • fate in modo di utilizzare parole e atteggiamento positivi che infondano entusiasmo al bambino, come se fosse un gioco.

Per contro, vi raccomandiamo di evitare accuratamente gli atteggiamenti che descriviamo di seguito:

  • evitate di dire: “non avere paura, non devi preoccuparti”;
  • non dite: “vedrai che non sentirai alcun male” (queste affermazioni presuppongono proprio l’opposto!)
  • non colpevolizzate il bambino dicendo che il dentista si ‘arrabbia’ se non ha lavato i denti;
  • incentivate la visita dal dentista con la promessa di un piccolo regalo (dovete associare la seduta dal dentista con qualcosa di piacevole);
  • se voi stessi avete paura del dentista il suggerimento è quello di evitare di trasmettere al bambino l’ansia e il timore.

Ricordate che è proprio la vostra collaborazione che permette al dentista pediatrico di stabilire sin da subito un clima disteso e sereno all’interno del quale il bambino vive la sua prima visita odontoiatrica senza nessun timore. La futura salute dentale del vostro bambino passa attraverso la fiducia verso la figura del dentista e la serenità nell’accogliere le cure e la profilassi che gli saranno somministrate.

Lo Studio Petrazzuoli è a vostra completa disposizione per tutte le informazioni che vi necessitano. Contattateci con fiducia e insieme ci occuperemo della salute presente e futura dei denti dei vostri figli.

Dentista per bambini Caserta

Cerchi un Centro Dentistico per bambini Caserta? Rivolgiti alla nostra struttura e potrai ricevere un consulto in tempi rapidi e ricevere una visita di odontoiatria pediatrica dalla nostra equipe di dentisti specializzati in ambito pediatrico.30

Hai bisogno di informazioni?

Open chat